News

Vita da food blogger: abitudini e curiosità

Vita da food blogger: abitudini e curiosità

Guardiamo incantate le loro foto e i loro profili social. Ci immaginiamo che vivano sempre in una favola, in posti incantevoli, viaggiando di qua e di là, invitate ad inaugurazioni, cene e locali splendidi da recensire. Fuori dal jet set, nella “normalità”, spesso sono arrampicate su scale cigolanti per cogliere lo scatto migliore, sono di corsa per non perdere la luce perfetta, sotto stress per consegnare i servizi agli editori, nel panico per come inserire un ingrediente in una ricetta. Quali sono allora i segreti e le abitudini di alcune tra le più famose food blogger in Italia? Tante sono le curiosità sul loro stile di vita e sul loro lavoro. Per evitare lunghe interviste abbiamo chiesto ad alcune di loro di rispondere a quelle domande che tutte noi ci chiediamo osservando dall’esterno il loro lavoro. Cosa fanno al mattino quando si svegliano e prima di andare a dormire? In quale momento della giornata cucinano e quanto tempo impiegano ad allestire il set fotografico e a scegliere lo styling? Ma soprattutto: dove va a finire tutto il ben di Dio che immortalano sublimamente??? Ed ecco le loro risposte. 1. A colazione: la calma è un must, come il caffè. 🌻 Colazione con calma: acqua e limone, yogurt naturale con fiocchi di avena, caffè. Nei weekend ancora più con calma, con giornale, pane buono con burro e marmellata! 🌺 Colazione con calma, per causa di forza maggiore. Per i primi 20 minuti da quando mi alzo dal letto non sono in grado nemmeno di riconoscermi allo specchio… 🌹 Colazione con calmissima: sono una early riser e, anche se mi alzo immediatamente dal letto,...

Read more >>
Indovina cosa regalo a cena ;-P (Christmas gifts ideas ;))

Indovina cosa regalo a cena ;-P (Christmas gifts ideas ;))

Indovina cosa regalo a cena? Eccoci al fatidico “momento della verità” di inizio dicembre. Siamo alle porte dell’inverno ma soprattutto siamo in quel momento dell’anno in cui non si possono più oggettivamente ignorare nastrini, lustrini, luminarie, rami d’abete, sfere scintillanti, libri Hygge, maglioni di lana con le renne o con le trecce, e fra un po’ anche qualche babbo natale appeso ai nostri (o altrui ;)) balconi! Insomma, è Natale!!! E’ Natale e l’eterno dilemma (o anche il piacere!) di cosa regalare a chi. se non siamo partiti un tantinello per tempo, ci assale. Noi, un po’ per divertirci, un po’ per “sdrammatizzare”, abbiamo immaginato alcune “situazioni – regalo – tipo”, ovvero delle tipologie (ovviamente descritte in modo scherzoso e, appunto, “tipizzato”) a cui associare (come ti sbagli? ;-P) alcuni dei nostri piatti!!! Quindi, primissima cosa, vediamo se abbiamo azzeccato i piatti, e seconda, voi, cosa regalereste e a chi, per cena (e soprattutto per Natale)?   Per l’inguaribile romantica L’amica dolcissima, capace di sognare e attenta alle piccole cose, che crede nella gentilezza d’animo ed è sempre pronta ad aiutare.. photo credits: Federica Beni RICAMO – Elegant Ceramic Dinner Set   Per l’irriducibile latin lover Nessuna riesce mai ad acciuffarlo davvero… Lui non si lascia prendere! Ovviamente, da bravo latin lover, sa cucinare benissimo.. 😉 RISOTTO – Stainless Steel Casserole CIOCCOLATO – Chocolate Color Ceramic Serving Bowl Per l’intellettuale Sempre preso dai suoi libri e dalle sue letture. Ma provate a mettergli davanti un bel piatto di pasta fumante… O di pizza! ;-P CAPRICCIO – Hand-Made Ceramic Serving Platter   Per l’amica super fashion Eh, qui è difficile.. Perchè lei ha gusto...

Read more >>
Tutti pazzi per le (torte di) mele!!!

Tutti pazzi per le (torte di) mele!!!

Autunno, tutti pazzi per le (torte di) mele. Ammettiamolo, siamo tutti pazzi per le mele, sotto forma di torta tanto meglio! Ovviamente non ci dispiacciono nemmeno al forno, con burro miele e canella, oppure spadellate e in insalata o caramellate e in un dessert, a sfogliatina, con un buon arrosto e perchè no, anche in una vellutata oltre che negli immancabili frullati e smoothies. Ma a novembre, quando finalmente cominciano ad abbassarsi (veramente) le temperature, e quando il giallo, il rosso e il marrone sono i colori del nostro paesaggio indoor ed outdoor, allora accendere il forno diventa quasi spontaneo, e tagliere una o più mele e metterla in ciambellone, una crostata, una pie croccante, rubandone qualche pezzetto da mangiare così, prima di infornare, è un gesto familiare e in un certo senso intimo. Come intime e familiari sono le innumerevoli ricette delle torte di mele che fanno parte dei nostri cassetti e dei nostri ricettari: la torta di mele della nonna e quella della zia, le frittelle della mamma e quei fagottini dell'”amica dell’amica”. Allora noi di Dishes Only abbiamo voluto costruire il nostro, di “ricettario di famiglia”, scegliendo alcune torte di mele tra le nostre preferite, e poi, per gioco (e anche un po’ per magia!) le abbiamo volute associare alle nostre alzatine e ai piatti da torta che più amiamo… Le ricette arrivano in prestito da alcune delle nostre blogger preferite, e sotto ciascuna potete trovare anche il link diretto che vi porterà al “ricettario” di provenienza <3 Ecco dunque a voi la carrellata! Iniziamo con una torta rustica, sana e terribilmente romantica: la Crostata al...

Read more >>
Primi freddi (e relativi rimedi… ;))

Primi freddi (e relativi rimedi… ;))

Buon lunedì e buona settimana a tutti! Qui noi di Dishes Only, ormai si sa, siamo grandi amanti dell’estate, però sufficientemente (per non dire esageratamente ;-P) romantici da abbandonarci piacevolmente ai primi freddi, al mood autunnale e ai suoi colori, alla luce che fa le ombre lunghe, e tutti gli annessi e connessi. Imprescindibili dunque per un autunno che si rispetti le foglie gialle e marroni possibilmente accartocciate, un moderato abbassamento delle temperature (forse finalmente ci siamo?), una coperta morbida con cui avvolgersi pigramente sul divano (quando si può, al limite la sera, oppure nei finesettimana di ottobre?), un gatto sui piedi e nel suddetto divano, una zuppa o una minestra che borbotta in un tegame caldo sul fuoco, e, TADAAAAN, un immancabile sferruzzamento à coté ;-P Ora, grazie alle dive di Hollywood che lo hanno sdoganato come hobby più amato dalla “gente del ramo” (ramo loro! ;)), possiamo anche dedicarci a tale attività senza essere additati come “nonnine” (perchè, anche fosse!? :)), e anzi darci anche un po’ di arie mentre indaffarati ci apprestiamo all’opera maxima della nostra adorabile sciarpa a maglia rasata ;-P Per chi invece è più avanti di noi, e in cerca di spunti, di pattern, di lini e lane, e ispirazoni interessanti via web, ecco i nostri link preferiti… We are knitters, il blog, ma anche altro! Wool ad the gang Bromefields Poi ci teniamo a segnalare alcuni post molto interessanti della nostra amica e food blogger (ma anche fine knitter!) Barbara Torresan, che potete leggere (trovandovi anche istruzioni per l’uso!) QUI. Alla Torresan, appunto perchè amica e anche con una certa buona predisposizione...

Read more >>
La prova costume: cibi per la forma perfetta e piatti dalla forma “imperfetta”

La prova costume: cibi per la forma perfetta e piatti dalla forma “imperfetta”

Alzi la mano a chi di voi non è mai capitato di essere travolto dagli eventi, dal lavoro, dalle consegne dell’ultimo minuto, e di fare i conti con lo specchio solo un attimo prima della pausa estiva. 🙂 Vuoi perché è caldo e l’abbigliamento si fa sempre più minimale, vuoi perché è estate e la malefica “prova costume” ci attanaglia la mente, vuoi perché in periodo di saldi la tortura dello specchio “da cabina di prova” volenti o nolenti ci tocca… (ed io mi chiedo sempre “Ma chi li produce, ‘sti specchi? Ma cos’è? Sono truccati?” ;-P). In ogni caso, alla fine, il “momento della verità” arriva: e spesso a luglio, in extremis, e chi più e chi meno, in un modo o nell’altro, una domanda sulla nostra forma fisica ce la poniamo tutti. Questo ha anche dei risvolti molto positivi. Complici il caldo, la sete, il sole e la voglia di stare bene, le passeggiate all’aria aperta sul bagnasciuga e in montagna, il panico iniziale “da cabina di prova” si trasforma in una sfilza di buone intenzioni che la serenità dei giorni di vacanza ci aiuta anche a portare a termine con facilità. Quindi ecco che vengono sdoganati i cibi super drenanti e dimagranti: ananas, la regina incontrastata dell’estate (della bellezza, della magrezza ;)): aiuta a combattere ritenzione idrica, gonfiori, disturbi digestivi e infiammazioni cetrioli: hanno proprietà depurative e diuretiche, e semplicemente affettati, sono perfetti per arricchire le insalate estive anguria mirtilli e frutti rossi: favoriscono la funzionalità del microcircolo sanguigno e hanno proprietà diuretiche tè verde (magari freddo e con aggiunta di una o due foglioline di menta)...

Read more >>
Di prime giornate di primavera e gite fuoriporta…

Di prime giornate di primavera e gite fuoriporta…

Arrivano le prime vere giornate di primavera e con esse anche l’idea di uscire all’aperto, dopo le coperte e i rifugi invernali. Arriva con maggio, finalmente, l’idea di uscire, di mettere “muso e zampe” di fuori… è questo, insomma, il momento della gita fuoriporta! Noi di Dishes Only ci siamo guardati un attimo intorno, o meglio nei vicini o meno vicini dintorni della nostra amata Roma, e abbiamo cominciato a pensare dove sarebbe bello andare, prima col pensiero e poi anche di fatto! Ecco le mete che abbiamo scelto per voi, ma consideratele solo un piccolo assaggio, anzi, meglio, le consideriamo noi un piccolo assaggio, aspettando, di rimando, i vostri suggerimenti. Qual’è il vostro “fuoriporta”? Si accettano consigli… Noi, nel nostro continuo e amato gioco di suggestioni e di rimandi, abbiamo provato ad associare alcuni luoghi del cuore piatti del cuore, e questo è quello che uscito fuori dal cilindro… 😉 Bomarzo Bomarzo è un borgo del Lazio che si trova alle pendici del Monte Cimino, e che possiede un complesso monumentale nel suo genere unico al mondo: la Villa delle Meraviglie, o Sacro Bosco, spesso definito anche Parco dei Mostri, progettato dal principe Vicino Orsini e dall’architetto Pirro Ligorio nel 1552. I giardini all’italiana che vi si trovano sono realizzati su criteri di razionalità geometrica e prospettica, e fanno da contrappunto all’eccentrico “boschetto”, un labirinto ricco di figure di mostri, draghi, soggetti mitologici e animali esotici enigmatici e densi di simboli…Noi lo abbiamo associato all’alzata BORGIA Artistic Ceramic Cake Stand,  che riesce a tenere benissimo insieme gli aggettivi misterioso ed elegante… Calcata Calcata è un piccolo comune italiano nella provincia di Viterbo, a 40 km a nord...

Read more >>

Pin It on Pinterest